CANONI DI LOCAZIONE NON PAGATI: COME FARE?

Cosa succede quando, nonostante i solleciti, un inquilino non paga il canone di affitto mensile

Se il ritardo del pagamento del canone supera i 20 giorni, il locatore, tramite il proprio Avvocato di fiducia, può avviare la procedura di sfratto per morosità.

E’ sufficiente anche solo una mensilità non pagata.

Contestualmente all’intimazione di sfratto per morosità, il locatore potrà chiedere anche l’ingiunzione di pagamento per i canoni scaduti e rimasti insoluti, maggiorati degli interessi maturati e delle spese legali.

Il conduttore moroso potrà comparire e sanare la morosità direttamente in udienza, versando l’importo dovuto per i canoni scaduti, oltre agli interessi legali e alle spese processuali liquidate dal giudice, o richiedere la concessione del cd. termine di grazia (ovvero di un periodo di tempo entro cui procedere al pagamento); in caso di pagamento nel termine indicato, lo sfratto non verrà convalidato.

Oppure, il conduttore potrà non comparire, o, dopo aver chiesto il termine di grazia, decidere di non provvedere al pagamento: in tal caso, lo sfratto verrà convalidato e verrà emesso il decreto ingiuntivo eventualmente richiesto; in caso di mancato pagamento spontaneo, il decreto potrà essere avviato ad esecuzione forzata, con maggiorazione di interessi e spese legali.

L’esecuzione forzata per ottenere la liberazione dell’immobile verrà attuata qualora, nonostante la notifica, da parte del Legale incaricato, dell’atto di precetto intimante il rilascio spontaneo dei locali entro 10 giorni, il conduttore non vi provveda.

Tutto quanto sopra detto, è da ritenersi valido anche per il caso in cui il conduttore, nonostante la richiesta di pagamento, pur versando regolarmente il canone di locazione, non versi le spese condominiali e gli oneri accessori per un importo pari ad almeno due mensilità di canone.


L’Avvocato Civilista Daniela Messina è a disposizione per approfondimenti o pareri legali su casi specifici. Si potrà prendere contatto con lo Studio Legale mediante il semplice invio di una e-mail all’indirizzo info@avvocatodanielamessina.it o anche compilando l’apposito form nella sezione Richiesta di contatto.

Si invita, infine, a visitare periodicamente anche il Profilo Linkedin dell’Avv. Daniela Messina e la Pagina FACEBOOK “Studio Legale Avv.Daniela Messina”

______________________________________________________________________________________________

Avvocato Sfratti Torino – Caselle T.se – Ivrea – San Benigno C.se – Cirié – Rivarolo C.se – Chivasso – Settimo T.se – Volpiano – Brandizzo – Leinì – Caluso – Montanaro – San Giorgio C.se – Mathi – Borgaro T.se – Venaria – San Mauro T.se – Feletto – Bosconero – San Giusto C.se – Foglizzo – Lombardore

Share

1 pensiero su “CANONI DI LOCAZIONE NON PAGATI: COME FARE?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.